Calcio

Calcio Maschile

CALCIO MASCHILE

Calcio Femminile

CALCIO FEMMINILE

L'inizio della nostra avventura calcistica...

 

Nel 2013 presso il centro sportivo PalaDonBosco nasceva il primo corso di calcio per bambini. L’idea iniziale era far scoprire lo SPORT del calcio senza tutte quelle implicazioni legate allo spettacolo calcistico che i bambini vedevano in televisione. Ci si allenava ma non si partecipava a partite. Questa formula è durata due anni, non perché non andasse bene anzi…! Poi i bambini hanno chiesto di provare ad incontrare altre squadre e allora si è deciso di valorizzare quello che era stato creato con una proposta ancora più allettante per i nostri piccoli associati appassionati del calcio.

Così a settembre del 2015 ci siamo iscritti alla federazione giuoco calcio italiana (F.I.G.C.) col nome di “M2W Sport a.s.d”. Il primo anno siamo partiti senza nessun tesserato e alla fine dell’anno eravamo in 47. Abbiamo partecipato a 3 campionati. L’anno successivo ci siamo iscritti a 4 campionati con 60 iscritti.

Quest’anno ci siamo iscritti ancora in 4 categorie ma abbiamo fatto un salto di qualità perché le squadre sono formate per annate. Questo ci permette di creare dei gruppi omogenei.

 

La nostra associazione si è sempre distinta per avere una sensibilità nei confronti del mondo femminile. Nell’anno 2016-17 abbiamo iscritto una squadra composta solo di ragazze al campionato esordienti misti. L’esperienza è stata entusiasmante. Le ragazze si sono dimostrate interessate e piene di energia con una gran voglia di imparare. I risultati sono stati incredibili tanto che è arrivata la telefonata della società NOVARA Calcio S.P.A., che chiedeva alle ragazze di intraprendere un percorso calcistico ancora più ambizioso: entrare a far parte  del Novara diventando il settore femminile. L’entusiasmo ha da subito coinvolto tutti, genitori ragazze e dirigenti.

Nasce così la collaborazione tra M2W Sport e  Novara Calcio, grazie al quale le ragazze del Novara giocano e si allenano nei nostri impianti e la nostra piccola società calcistica entra nel grande mondo del Sestante azzurro che permettendo ai ragazzi di confrontarsi con altre realtà, ai nostri allenatori di aggiornarsi e ai dirigenti di migliorarsi.

Il nostro progetto si ispira alla Carta dei diritti dei ragazzi allo sport

1992 Commissione Tempo Libero dell'O.N.U

 

1 Diritto di praticare attività motoria. I genitori devono avviare il bambino all'attività motoria per i ben noti vantaggi psicofisici, che non sono più recuperabili se si inizia tardivamente; il bambino può scegliere, sperimentare, cambiare gli sport che desidera. L'U.N.E.S.C.O. raccomanda che almeno un sesto dell'orario scolastico settimanale sia dedicato all'attività motoria, cioè sei ore alla settimana.

2 Diritto di giocare e divertirsi. L'allenatore deve proporre il divertimento, il miglioramento psicofisico e l'educazione come obiettivo finale e non la vittoria, che crea tensione.

3 Diritto di praticare sport in un ambiente sicuro e sano. Cioè igienicamente a norma, con assistenza vicina in caso di infortunio, con a disposizione un telefono in caso di urgenza, senza pressioni agonistiche esagerate o selettive, senza pressioni farmacologiche.

4 Diritto di essere allenato da personale adatto a quella fascia di età e qualificato. Per evitare il rischio di esercizi sbagliati o che arrecano sovraccarico delle strutture in crescita o creano problemi psicologici.

5 Diritto di essere trattato con rispetto. Non è raro sentire l'allenatore che urla o ordina degli esercizi pesanti per punizione od osservare un genitore che sgrida il bambino, invece di incoraggiare e fornire il suggerimento tecnico giusto per migliorare e sdrammatizzare l'eventuale errore con una carezza o altro.

6 Diritto del giusto riposo. Lo studio, la malattia, la crescita richiedono dei carichi di attività motoria diversi a seconda dei periodi e le pause giuste, gli allenamenti troppo frequenti vanno ridotti e i riposi non devono essere ripresi come una colpa.

7 Diritto del controllo della salute. La competizione va riservata ai bambini in perfette condizioni psicofisiche e che lo desiderino, senza pressioni esterne con il rispetto del trattamento adeguato e il tempo giusto di guarigione e riabilitazione dai traumi, della gradualità della qualità e della quantità del carico di lavoro. Obbligatorio il certificato di stato di buona salute fisica per le attività non agonistiche che lo richiedano ed il certificato di idoneità agonistica per gli sport agonistici dietro indicazione delle rispettive Federazioni sportive per quanto riguarda l'età di inizio.

 

8 Diritto di competere con giovani di pari capacità. Bisogna sforzarsi di praticare sportiva fra gruppi non solo omogenei per età cronologica ma anche per età ossea o maturità puberale, per avere le stesse probabilità di divertimento e di successo. Per gli sport di contatto l'attività deve essere anche in considerazione del peso.

9 Diritto di pari opportunità. Tutti i bambini devono poter giocare, senza far panchina, senza tenere conto del risultato agonistico, che sarà ricercato più avanti nel tempo.

10 Diritto di non essere sempre un campione. Non sempre il bambino può essere un campione o continuare ad esserlo, chi lo è, può esserlo anche solo per un periodo, e deve sapere che pratica sport per i vantaggi che arreca e per divertirsi, perché solo uno su quarantamila sarà un campione anche nella vita futura come professionista.

 

 

calcio_novara_miste_web-1

Ultime news dal Calcio

LOGO TONDO BIANCO M2W Sport BORGOMANERO

2018 Ripresa dell’attività

Con l’inizio dell’anno scolastico riprendono tutte le nostre attività. Minibasket, calcio, ginnastica per adulti, attività scolastica riprendono a pieno regime. Naturalmente se qualche ragazzo o ragazza volesse iniziare a praticare un’attività sportiva noi siamo pronti ad accogliere coloro che volesse provare a divertirsi

cartolina openday_natale-001

OPEN DAY NOVARA FEMMINILE

Tempo di  vacanze ma anche tempo di Open Day. Tutte le ragazze che volessero provare un’esperienza fantastica sono invitate a provare nei giorni del 27-28-29 dicembre e 4-5 gennaio cosa significa giocare a calcio. Finalmente il calcio è giocato dalle ragazze senza i ragazzi che non gli passano la palla e senza che gli dicano che […]

944dbf62-e82b-441b-8f88-820931293723

25 novembre 17 M2W – Arona

Sabato 25 novembre, è arrivata la prima vera vittoria, meritata contro gli amici di Arona! E’ stato un pomeriggio fantastico: i ragazzi sono stati bravissimi, super concentrati e determinati a fare una prestazione da veri BEAVERS! Un grande applauso alla squadra avversaria che ha disputato una partita altrettanto buona, le due squadre si sono rispettate […]

calc fem

Football Pink Days

Sabato 20 Maggio si terrà un pomeriggio di divertimento per ragazze nate dal 2003 al 2009. Presso il Centro Sportivo di Maggiora, in via Ceresoli, a partire dalle 14.00 saranno organizzati tanti giochi e tornei per avvicinarsi al mondo del calcio e divertirsi in compagnia. Le attività saranno completamente gratuite ed aperte a tutte le […]